Effetti collaterali dell’olio di pesce

L’olio di pesce è probabilmente sicuro per la maggior parte delle persone quando prese per bocca in basse dosi (3 grammi o meno al giorno). Ci sono alcuni problemi di sicurezza quando l’olio di pesce viene preso in dosi elevate. Prendendo più di 3 grammi al giorno potrebbe mantenere il sangue dalla coagulazione e può aumentare la probabilità di sanguinamento.

Alte dosi di olio di pesce possono anche ridurre l’attività del sistema immunitario, riducendo la capacità del corpo di combattere l’infezione. Questa è una preoccupazione speciale per le persone che assumono farmaci per ridurre l’attività del sistema immunitario (ad esempio, i pazienti con trapianto di organi) e gli anziani.

Olio-di-pesce

Prendete solo dosi elevate di olio di pesce durante la supervisione medica.

L’olio di pesce può causare effetti collaterali tra cui dolore, respiro cattivo, bruciori di stomaco, nausea, sgabelli sciolti, eruzioni cutanee e naso. Prendere supplementi di olio di pesce con i pasti o congelarli può spesso ridurre questi effetti secondari.

L’olio di pesce è POSSIBILE SAFE quando iniettato per via endovenosa (da IV) a breve termine. L’olio di pesce o le soluzioni di acido grasso omega-3 sono state usate in sicurezza per 1 – 4 settimane.

Consumare grandi quantità di olio di pesce da alcune fonti DIETARY è POSSIBILMENTE UNSAFE. Alcune carni di pesce (specialmente squali, sgombri reali e salmone coltivate in fattoria) possono essere contaminati con mercurio e altri prodotti chimici industriali e ambientali. Gli integratori di olio di pesce non contengono tipicamente questi contaminanti.